loading

Video - Opel Insignia al top per tecnologia ed efficienza

La grande ammiraglia di casa Opel, Insignia Sport Tourer, offre una guida al passo coi tempi, sicura e confortevole in tutte le condizioni; Opel Insignia nasce per macinare chilometri: in autostrada ma non solo. La dinamica di guida è ottima e, sebbene Opel Insignia sia una vettura dalle dimensioni giustamente importanti, i suoi volumi non incidono sulla dinamica che risulta sempre piacevole e sicura.

Lasciamo il caos cittadino e appena imboccata l’autostrada Opel Insignia divora chilometri come se procedesse su due binari immaginari e traiettorie precise. Usciamo dall’autostrada e raggiungiamo in breve il paese di Cerveteri dove a pochi chilometri dal centro abitato si può visitare la necropoli etrusca: un sito di grande valore archeologico e paesaggistico.

La strada si fa più tortuosa mentre attraversiamo i Monti della Tolfa ma, anche qui, Opel Insignia dà il meglio di sé; per la nuova Opel Insignia Model Year 2021 sono previsti i propulsori Diesel 1.5 CDTI a tre cilindri da 122 CV di potenza e 2.0 CDTI a quattro cilindri da 174 CV di potenza, anche in abbinamento al cambio automatico ad otto rapporti. Inoltre, è previsto anche il motore a benzina 2.0 Turbo da 200 CV di potenza abbinato al cambio automatico a nove rapporti. Il top di gamma, invece, è rappresentato dalla sportiva declinazione GSi, equipaggiata con il propulsore a benzina 2.0 Turbo da 230 CV di potenza, abbinato sia al cambio automatico a nove rapporti che alla trazione integrale intelligente.

Raggiunta la costa tirrenica ci concediamo una pausa nel suggestivo porto turistico di Santa Marinella.

Il frontale presenta una griglia più grande, dotata di eleganti elementi tridimensionali. È una scelta stilistica che dona maggiore profondità al muso, dove l’intervento più rilevante è quello riservato ai gruppi ottici.

Le dimensioni sono da ammiraglia: 4 metri e 99 centimetri di lunghezza e 1,86 di larghezza.

Nell'abitacolo, la parola d’ordine è spazio. Sia in senso longitudinale che in senso trasversale, i centimetri a disposizione degli occupanti sono una garanzia. Segno che il fattore station wagon sia ancora un valore aggiunto quando si tratta di volume.

A maggior ragione quando si passa a valutare il bagagliaio di questa familiare, che parte da una capacità minima di 560 litri, per raggiungere la soglia, a sedili abbattuti, di 1665 litri. Sono valori da primatista, consolidati da una conformazione del piano di carico piuttosto regolare.

E’ ormai sera ed è tempo di rientrare in città; l’ultima parte della guida ci dà modo di apprezzare uno dei grandi puti di forza di Opel Insignia: i nuovi fari anteriori a matrice IntelliLux LED Pixel, dotati di 168 elementi LED, 84 per ciascun faro. I fari Pixel illuminano la strada molto meglio di qualsiasi sistema precedente, con un fascio più luminoso, più largo e profondo e con i singoli led che si spengono per non abbagliare gli altri utenti della strada ma mantenendo, allo stesso tempo, il massimo dell’illuminazione tutt’intorno. I fari a matrice di led sono di serie a partire dall’allestimento Business Elegance e pongono Opel Insignia al vertice della categoria.

Per scaricare il video, clicca qui.

promo 
Torna all'inizio